Psicosintesi counseling

Formazione

 

 

 

 

 

Il metodo di autoformazione

La Scuola intende l’autoformazione in un senso ampio, non accademico. Si tratta di educare nel senso etimologico della parola: portare fuori quello che è in potenza dentro di ognuno di noi.

 

Assagioli pensava alla psicosintesi come un atteggiamento dinamico e creativo verso la vita, un metodo che riunisce nel suo cuore elementi da diverse filosofie e psicologie. Egli scrive in una lettera che la psicosintesi: “mira ad armonizzare ed a disciplinare i vari elementi psichici coscienti e subcoscienti ed a riunirli in una sintesi equilibrata e feconda.”

 

Per Assagioli e per la Scuola, quindi, sarebbe possibile definire la psicosintesi come una autoeducazione verso lo sviluppo integrale della persona, che porta all’armonia interiore integrando diverse energie psichiche.

 

La sequenza della formazione della Scuola è la seguente:

  • Una lezione è inviata allo studente, indicando il tempo suggerito per lo studio e la realizzazione degli esercizi.
  • Lo studente legge e sintetizza il materiale, realizza gli esercizi suggeriti e scrive una breve relazione sulle sue esperienze, domande, impressioni da consegnare via email alla Scuola entro il giorno 6 di ogni mese.
  • La Scuola scrive un breve commento personalizzato sulla relazione offrendo sostegno, dando eventuali suggerimenti e risposte alle domande, se ci sono.
  • Quando la lezione è stata completata, la Scuola manda una nuova lezione allo studente.